IL VINO ITALIANO RISCHIA LA LEADERSHIP IN GERMANIA

venerdì 10 maggio 2019

Il brusco rallentamento dell’economia tedesca fa diminuire il volume di export del vino italiano.

La Germania continua a rappresentare il principale mercato per il vino italiano, nonostante il 2018, abbia fatto registrare una brusca frenata nelle esportazioni in volume. Una diminuzione che rischia di far perdere la leadership del mercato, come era già successo in precedenza per i valori dell’export.

Nel 2018 le esportazioni di vino italiano in Germania hanno fatto infatti  registrare un valore di  un miliardo e 37 milioni (+4% in valore) un aumento che ha consentito di superare la soglia del miliardo di euro. Mentre i volumi hanno fatto segnare una forte diminuzione, fermandosi a 5,17 milioni di ettolitri: il 9,6% in meno rispetto ai 5,71 milioni del 2017. La performance tedesca si è rivelata peggiore della media generale che ha visto un calo dei volumi esportati in media dell’8%.

Le cause possono essere sicuramente ricercate nella fase di stagnazione che sta colpendo la locomotiva europea ma anche dalla forte competizione che il vino italiano trova nella grande distribuzione della Germania.  Supermercati e discount veicolano circa il 70% delle vendite di vino ed è proprio qui che il vino italiano ha visto una forte contrazione registrando un calo 2,8% con una vera e propria debacle nei discount (-40%).